Dalla fine degli anni Settanta troviamo alla guida dell’Azienda Carlo Marchi e Silvano Scarpelli che raccolgono la sfida iniziata dal trisnonno Ferruccio Marchi continuando a mettere al centro dei loro progetti la ricerca di innovazione per creare qualità a valore.

Nel 1984 la Marchi con la denominazione di Marchi Industriale S.p.A. prende la configurazione di holding e (inizialmente) costituisce alcune società nell’Italia centro meridionale specializzate nella trasformazione di prodotti chimici in base alla loro commercializzazione.

Attualmente l’attività chimica del Gruppo Marchi è concentrata nello stabilimento di Marano Veneziano, dove sono stati realizzati due impianti per la produzione di solfato di potassio e acido cloridrico, un impianto per la produzione di acido solforico da zolfo elementare, ottenuto mediante processo catalitico, un impianto per la produzione di LAS (acido solfonico) e una linea di insaccamento per i fertilizzanti idrosolubili .

Caso unico in Italia viene progettato e attuato un impianto per la produzione di acido solforico di elevata purezza: il “reagent grade” o “puro per analisi”.

A questi impianti si affiancano quattro linee produttive di FLOMAR®, prodotto utilizzato direttamente nei processi produttivi dell’industria cartacea e come flocculante per il trattamento e la chiarificazione delle acque.

Nel 2004, con la nascita di Essemar S.p.A., risultato di una joint venture con Esseco Group Srl, e finalizzata alla costruzione di uno stabilimento inerente la produzione e vendita di acido solforico e oleum da 150.000 t/ presso il sito produttivo di San Martino di Trecate (Novara), la Marchi Industriale assume un ruolo primario nel mercato nazionale di acido solforico.

Un’ulteriore diversificazione e passaggio importante nell’attività del Gruppo Marchi riguarda lo sviluppo specifico di know how per la fabbricazione di solfato di potassio.

Attingendo all’esperienza maturata nel corso degli anni e nella prospettiva di creare innovazione e migliori opportunità, la Marchi Industriale ha sviluppato un processo industriale, tecnologicamente avanzato, per la fabbricazione di solfato di potassio. Tale know-how viene utilizzato sia da Marchi nel proprio sito produttivo di Marano che dalla società di engineering Desmet Ballestra per la costruzione e la vendita di impianti a terzi.

Oggi Marchi Industriale è leader in Italia nella produzione di solfato di potassio.

Nel 2010 il Gruppo ha intrapreso una nuova iniziativa nel settore delle energie rinnovabili costituendo Marchi Energia S.r.l., facendo leva sulla possibilità di:

  • Trasferire il know-how tecnico ed impiantisco derivante dal business principale nel settore delle energie rinnovabili.
  • Investire opportunisticamente e velocemente nei paesi in cui si presentano le condizioni tariffarie più interessanti, grazie a know-how, velocità decisionale e disponibilità di capitali per investire full equity, senza ricorso all’indebitamento.

Marchi Energia srl esercita la sua attività come sub-holding della business unit energie rinnovabili

Nel 2013, nell'ambito della direttrice diversificazione e  sviluppo delle attivita', nasce GM Green Methane (GM) dall’incontro del Gruppo Marchi con il Gruppo Giammarco Vetrocoke. La società ha sviluppato una propria tecnologia per la purificazione del biogas a biometano, processo nel quale l’operazione principale è la rimozione dell’anidride carbonica (biossido di carbonio) contenuta nel biogas.

Nello stesso anno nasce la Marchi Finanziaria S.r.l. dalla fusione dei beni di Carlo Marchi e Gioia Falck ed è la holding di partecipazione della famiglia Marchi e l’azionista di controllo di Marchi Industriale, con la partecipazione del 63.9398%.

Il 4 Maggio 2017,   Marchi Industriale ha conseguito la Certificazione Elite di Borsa Italiana.

Oltre a proseguire nella gestione del core business e dei due correlati impianti di Marano Veneziano e di Trecate, il Gruppo ha individuato un'ulteriore importante direttrice di diversificazione e sviluppo nel settore dei fertilizzanti speciali, dove la neocostituita Marchi Agro S.p.A. assume il ruolo di sub-holding della divisione agricoltura.

Oggi alla guida del Gruppo Marchi troviamo Massimo Scarpelli e Ferruccio Marchi affiancati da Filippo Marchi e Federico Marchi.


Il centro operativo del Gruppo si trova a Firenze, situato in una delle zone più suggestive della città.